Sport

Barcellona, no di Messi e compagni al taglio del 50% dello stipendio per il coronavirus


I giocatori del Barcellona hanno detto no, per il momento, alla riduzione salariale proposta dal club per il periodo di tempo in cui dura lo stop dell’attivit dovuto alla pandemia di coronavirus. Il presidente del club blaugrana, Josep Maria Bartomeu, ha convocato per gioved un consiglio di amministrazione. Secondo quanto riporta As avrebbe proposto a Messi e compagni, in virt delle maggiori entrate legate al calcio, un taglio del 50% degli stipendi rispetto al 70% pensato per le altre sezioni della polisportiva, come ad esempio il basket. La proposta sarebbe per stata rigettata dale stelle del Bara, calcio e altre squadre.

E ora la societ catalana deve decidere se applicare unilateralmente a tutti i suoi atleti quanto deciso. L’Erte – expedientes de regulacin temporal de empleo, l’equivalente della cassa integrazione – riguarderebbe tutte le squadre professionali e abbatterebbe, come detto, gli stipendi del 70%. Per Bartomeu proporrebbe offrire compensazioni d’altra natura alla squadra di calcio principale, appunto offrendo il 20% di differenza.


Taglio stipendi in serie A, ecco come cambierebbero gli ingaggi dei campioni



Quanto perderebbero i campioni


Ad appoggiare la presa di posizione del Bara il sindacato calciatori spagnolo (Afe), ma la societ pare intenzionata ad applicare l’Erte se non per il tempo di sosta di tutta la Liga, quanto meno per quello del confinamento che, in Spagna, iniziato in ritardo rispetto all’Italia.

26 marzo 2020 (modifica il 26 marzo 2020 | 12:00)

© RIPRODUZIONE RISERVATA





Source link

Leave a Reply